Come pulire il lavabo e i sanitari?

La pulizia dei sanitari ti spaventa? Non farne un dramma, bastano semplici accortezze per ottimizzare le energie da investire in questo scomodo compito quotidiano.

Abbiamo già parlato della pulizia del box doccia, sicuramente la più antipatica. Sanitari e lavabo sono a confronto un gioco da ragazzi.

Ricordiamoci che, strano a dirsi, l’acqua è il primo nemico dei sanitari, che subiscono l’azione del calcare con macchie e incrostazioni fastidiose. Ma è facile ricordare gli ingredienti e il metodo per starne lontani, e vivere il bagno come ambiente del benessere e del relax quotidiano.

Tra gli ingredienti alleati della pulizia dei sanitari, tornano a gran voce il bicarbonato e l’aceto, entrambi da sciogliere in acqua e da strofinare con una spugnetta sulle zone interessate dalle macchie. Il primo, il bicarbonato, ha un’azione igienizzante e sbiancante; il secondo, l’aceto, è disincrostante. Utili nelle pulizie quotidiane, ma anche periodicamente per togliere gli odori sgradevoli provenienti dai tubi di scarico.

Importante! È preferibile avere l’accortezza di cambiare spesso le spugnette, e di utilizzarne diverse per il wc e per gli altri sanitari.

1. Igienizzare i sanitari

La pulizia dei sanitari è garantita con ingredienti naturali, come i già citati bicarbonato e aceto, ma anche con limone e sale grosso, da strofinare e lasciar agire. Per un wc splendente, dopo la pulizia ordinaria, è possibile aggiungere un tappo diluito di candeggina e lasciarlo agire per qualche ora.

La nuova frontiera del design dei sanitari, in ottica di migliorarne la manutenzione, è la tecnologia rimless o rimfree, cioè il wc senza brida. I wc senza brida hanno una conformazione del sanitario funzionale al risparmio idrico e alla manutenzione ordinaria del sanitario: il bordo superiore del vaso non ha parti nascoste o rientranze, e lo scarico dell’acqua è direzionato in modo puntuale per pulire internamente la ceramica in ogni punto. Lo sporco smetterà di annidarsi nei punti più nascosti.

2. Un lavabo splendente

Il lavabo in ceramica o in resina può essere semplicemente pulito con aceto o bicarbonato. Anche gli accessori da bagno, come il portaspazzolini o il portasapone, torneranno a brillare. È molto importante asciugare la superficie del lavabo o dei sanitari con un panno in cotone dopo averli igienizzati. Il livello di umidità in bagno è sin troppo alto. Importante arieggiare sempre l’ambiente, e non far posare l’umido sul rivestimento e sui sanitari dopo la doccia!

Attenzione al lavabo in ceramica colorata o in marmo! L’aceto potrebbe alterarne la colorazione. È preferibile pulirlo con un panno in microfibra e con acqua calda.

3. Miscelatori cromati per lavabo e bidet

La rubinetteria del bagno è quasi sempre in ottone cromato, più raramente è in acciaio spazzolato o satinato. In ogni caso, le giunture del miscelatore a contatto con la ceramica del lavabo e del bidet portano spesso alla formazione del calcare. Il calcare si elimina strofinando con una spugnetta e con uno spazzolino da denti inutilizzato. Anche i filtri dei miscelatori sono da pulire periodicamente con l’anticalcare per avere un flusso dell’acqua sempre costante.

La frequenza delle pulizie in bagno dipende, un po’ come per tutte le pulizie domestiche, dall’utilizzo che se ne fa, se ci sono bambini, se si è in tanti ad utilizzarlo. Non esistono regole imposte a cadenze settimanali o appuntamenti con le pulizie, l’unica cosa che conta davvero è sentirsi a proprio agio in casa e in famiglia!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
SALDI INVERNALI: il vero valore del risparmio!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: