manutenzione legno teak

Arredamento in legno Teak [4 consigli per la manutenzione]

Una delle migliori decisioni per arredare il tuo giardino risiede nella scelta di materiali di qualità, che riescano a garantirti durata ed estetica nel tempo. In questo articolo trovi i preziosi consigli per la manutenzione del legno Teak.

Un vero amante del proprio giardino non può che fare attenzione anche al minimo dettaglio, curando con precisione l’arredo sotto ogni punto di vista: ecco perché una delle scelte migliori e più naturali che riguardano l’arredamento del giardino riguarda il legno.

Si tratta di un materiale pregiato che riesce a dare il meglio di sé in svariate circostanze, ma che si abbina al meglio in un contesto ambientale come quello del giardino di casa.

Scegliere un arredamento in legno, vuol dire avere gusto ed attenzione per la qualità, ma è necessario scegliere un legno dall’alto livello di resistenza, versatile e che sappia dare la giusta importanza al fattore estetico: per tutti questi motivi, il miglior legno per l’arredamento del giardino resta il noto legno Teak.

Pregi del legno Teak

Il legno Teak è un legno nobile esotico, proveniente per la maggior parte dall’Indonesia: qui si trovano coltivazioni intense di Teak e, grazie al particolare ambiente climatico, questo speciale arbusto possiede caratteristiche perfette per prendere posto nel tuo giardino.

Questo legno è infatti resistente e solido, ma allo stesso tempo flessibile e adatto alla lunga lavorazione.

Il risultato è un materiale durevole nel tempo, che non subisce pesanti deformazioni né scolorimenti – a meno che non lo si desideri trascurandone l’adeguata protezione.

Il legno Teak, inoltre, produce una resina necessaria alle sue funzioni vitali, che in questa particolare specie diventa un prezioso plus anche dopo la sua lavorazione.
Questa resina creata in modo naturale funge da strato protettivo per il Teak, difendendolo dagli attacchi dei batteri e dall’infiltrazione di acqua, che a lungo andare potrebbe portare alla produzione di fastidiose muffe.

In questo modo, il legno Teak diventa impermeabile, ma allo stesso tempo continua ad essere un legno vivo poiché la resina nutre le sue fibre, mantenendo un colore brillante a lungo negli anni, nelle tonalità che vanno dal marrone all’ambrato, e dal dorato verso sfumature più scure.

arredamento legno teak

4 Consigli per la manutenzione del legno Teak

Ci sono degli accorgimenti che chiunque dovrebbe adottare se possiede un arredo giardino in legno Teak, perché anche essendo un legno nobile ha bisogno comunque di una minima manutenzione periodica che gli permette di essere impeccabile per svariati anni.

Ecco cosa fare se l’arredo del tuo giardino è in legno Teak:

  • Dedicarti a un’accurata pulizia
  • Aver cura di asciugare il legno
  • Provvedere a un carteggio solo in caso di bisogno
  • Usare prodotti specifici per allungare la vita del tuo legno Teak

Questi accorgimenti sono necessari se vuoi che le condizioni del tuo arredo rimangano ottimali nel corso degli anni e nonostante l’azione degli agenti atmosferici.

1. Pulizia delicata

Prima di tutto, devi assicurarti che l’arredo del giardino sia sempre pulito, dal momento che – essendo esposto all’aria aperta – polvere e sporco si accumulano su sedie, tavoli, sdraio e quant’altro.

Se non effettui una regolare pulizia della tua mobilia, lo sporco potrebbe presto seccarsi e dare vita a incrostazioni che risulteranno molto difficili poi da rimuovere.

Per evitare interventi troppo invasivi sui tuoi mobili in legno Teak, è necessario munirsi di un panno morbido pulito e inumidito con acqua tiepida, ripassandolo più volte sui mobili al fine di eliminare polvere e sporco.

2. Asciugatura del legno

Avendo utilizzato un panno umido, dopo aver effettuato la pulizia è consigliabile lasciare che i mobili in legno Teak si asciughino alla perfezione: ricorda che il legno è un materiale che tende ad assorbire l’umidità, e che quest’ultima è la responsabile della formazione di muffe.
Di conseguenza, se si tratta della pulizia di fine stagione, prima di riporre l’arredo giardino in luogo sicuro e riparato, assicurati che sia ben asciutto, lasciandolo asciugare all’aria aperta per qualche giorno.

3. Carteggiare il legno

A volte potrebbe rivelarsi necessario eseguire una manutenzione un po’ più approfondita rispetto alla semplice pulizia dell’arredo giardino, soprattutto in quei casi in cui la superficie del legno inizia a presentare delle pellicine.

Oltre a rovinare l’estetica pulita del Teak, queste formazioni esprimono la necessità di un trattamento dedicato di manutenzione proprio come un leggero carteggio.
Una volta seccata la parte più superficiale del legno è naturale riscontrare delle leggere screpolature, alle quali si può ovviare con due semplici mosse:

  • Con un leggero carteggio
  • Con la stesura di oli protettivi

Per carteggiare il legno dell’arredo giardino opta per una carta molto fine, in modo che la tua azione risulti molto delicata e aiuti a rimuovere solo la parte più esterna del legno che si è rovinata.

4. Prodotti specifici per legno Teak

Ciò che non puoi proprio escludere per la manutenzione del legno è l’ausilio di prodotti specifici per Teak, studiati appositamente per avere un’azione pulente e nutritiva allo stesso tempo, con formulazioni specifiche che rimuovono lo sporco senza aggredire il legno.

tavolo giardino legno teak

I prodotti per la manutenzione del legno Teak

Se ti stai chiedendo quali prodotti usare per la manutenzione del Teak, nel nostro e-shop potrai trovare ciò che fa per te: ti consiglio un detergente all’acqua, perfetto per la fase di pulizia e per lavare via lo sporco dal legno del tuo giardino.

Successivamente, è necessario valutare un olio protettivo per legni duri come il Teak. Almeno un paio di volte all’anno, ossia a inizio e fine stagione, è consigliabile stendere alcune mani di olio protettivo, che è capace non solo di proteggere il legno dalle intemperie o dal sole battente, ma anche di ridare al legno un colore vivo.

Si tratta di una protezione che tiene lontana l’acqua dalle fibre del legno, evitando quindi muffe e batteri, e aiutando la naturale protezione del legno.

Stendere l’olio in modo regolare, inoltre, aiuta a prevenire interventi di carteggio, perché il legno sarà riparato da uno strato protettivo che impedisce allo sporco di attecchire.

Hai già scelto il tuo olio protettivo per la manutenzione dell’arredo in legno Teak? [Visita subito il nostro catalogo online]

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
copertina pallet
Cuscini per pallet e bancali: il comfort in giardino