BAGNO

I segreti per il tuo bagno low cost

29 giugno 2018

Voglia di rinnovare il tuo bagno low cost in tempi rapidi?
Oggi si può, seguendo alcuni semplici suggerimenti.

Ricordi il bagno in casa della nonna? Bene, da allora il bagno contemporaneo è un po’ cambiato.

Contano luce, colori, spazialità, igiene, e più che mai, conta limitare le spese!

Oggi il tempo non è mai abbastanza per dedicarsi quotidianamente alla cura e alle pulizie della casa, e le tasche sono sempre troppo vuote per grandi impegni e ristrutturazioni.

Ma stai certo che la voglia di relax e di benessere non manca mai, a qualsiasi latitudine e in ogni famiglia.

E quale stanza della casa ti fa pensare al relax e alla cura di te stesso?
Ma naturalmente
il bagno!

Lo sapevi che rinnovare il bagno a piccole dosi non è impossibile? Vediamo come.
Servono scelte mirate e funzionali, che durino nel tempo e che consentano di risparmiare.

1. Via le piastrelle, spazio a resine, smalti, vernici e alle carte da parati

È il tempo delle vernici a parete, ideali per gli ambienti umidi come il bagno. Sul mercato ci sono vernici di ogni tipo, dalla resina alla calce allo smalto, e sono facili da applicare, da pulire e da sostituire un giorno quando vorrai rinfrescare il bagno con nuovi colori.

Minimo sforzo, tempi ridotti e una spesa irrisoria!

Grande alternativa di carattere, con prezzi variabili ma con effetti esclusivi, è il rivestimento con carta da parati. Il tuo bagno sembrerà un quadro su misura per te.


Il suggerimento è di osare con i contrasti di forme e colori tra sanitari e rivestimenti, così da ampliare la spazialità del bagno. Occhio anche alla luce naturale o artificiale e alla posizione degli infissi rispetto ai sanitari. È un peccato che siano d’intralcio!

2. Sostituisci i miscelatori

Spesso la rubinetteria vecchia e macchiata dal calcare e dal tempo può dare l’idea di un ambiente datato. Le aziende leader della rubinetteria creano miscelatori in acciaio cromato o satinato, nero opaco oppure ottone, a getto e a cascata, da appoggio o a parete, tondi o quadrati, insomma per tutti i gusti.
Per non parlare delle tecnologie tese al risparmio energetico e idrico o dei trattamenti anticalcare instant clean, per un risparmio e una pulizia a lungo termine.

3. Da vasca da bagno a box doccia in un attimo

Emblema del comfort e icona indiscussa del benessere, la vasca da bagno, tipica delle case di una volta, non è purtroppo un complemento tanto pratico come il box doccia. Ingombra tanto e ti fa consumare decisamente tanta acqua.

Allora il consiglio indolore per rinnovare la zona vasca è di non demolirla, ma di trasformarla in una super cabina doccia.

Sono sufficienti poche ore di lavoro e un intervento che evita ogni opera muraria.

È sufficiente smontare la vasca, installare un piatto doccia con lo stesso ingombro, occuparsi del rivestimento a parete retrostante e renderlo omogeneo, e poi installare il box. Il vecchio miscelatore vasca sarà sostituito da un miscelatore doccia esterno e non sarà neanche necessario modificare l’impianto idrico. E via sotto la doccia!

 

Come vedi, rinnovare un bagno low cost e in tempi express si può. E si può anche risparmiare sulle bollette e fare scelte volte al risparmio energetico di oggi e del futuro.

Su Deghishop ti puoi sbizzarrire con le idee progettuali più diverse per il bagno contemporaneo.
Con il bagno poi, vantiamo un feeling speciale!

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia una risposta