BAGNO

Sostituire la vasca con un box doccia in 5 mosse

4 luglio 2017

Oggi vogliamo rivolgerci a tutti coloro che hanno pensato di sostituire la vasca con un box doccia.

Gli amanti del fai da te possono prendere spunto da questa piccola guida.

Ti ricordiamo che la maggior parte delle fasi di questo procedimento necessitano comunque della presenza o del parere di un esperto!

I 5 passi per sostituire la vasca con un box doccia

Affrontiamo questo argomento dividendo il da farsi in 5 step, e cioè:

  • prima di iniziare, considerazioni preliminari;
  • smantellamento della vasca;
  • scelta dei materiali;
  • eventuale modifica dell’impianto idrico;
  • installazione del piatto doccia e del box.

Sostituire la vasca con un box doccia porterà una ventata di freschezza all’arredo del tuo bagno.

Ma, soprattutto, ti farà guadagnare spazio utile!

1) Prima di iniziare

Prima di iniziare assicurati di avere a portata di mano, se lo ritieni necessario (e noi lo consigliamo!) insieme al tuo installatore, questi elementi:

  • attrezzi per lo smantellamento, come scalpelli o taglia piastrelle;
  • il necessario per l’installazione, come collante al silicone, trapano elettrico, collante per piastrelle;
  • il piatto doccia che hai scelto sulla base delle misure della vasca;
  • il box doccia.

Da dove cominciare? Senza dubbio il punto di partenza è prendere le misure della tua vasca. Stabilite le misure, si procede con l’identificazione di quello che sarà il box doccia che andrà a sostituire la vasca da bagno.

Le vasche più datate avranno misure dai 140 ai 170 cm. Oggi misurano anche fino a 180 cm.

In questa fase puoi iniziare a pensare se mantenere gli stessi allacci idrici, oppure se crearne di nuovi.
N.B. –> Chiedi sempre il parere del tuo idraulico, lui ti saprà indicare la soluzione migliore!

2) Smantellamento della vasca

Passiamo finalmente all’azione. Abbiamo stabilito le misure, ora possiamo smantellare la vecchia vasca da bagno.

Per prima cosa dovremmo avere a portata di mano piccone, martello e dei sacchi in cui riporre i calcinacci (da smaltire secondo la legge in apposite aree della città).
Smontiamo i miscelatori e gli eventuali saliscendi, potrebbero intralciare con le operazioni di smantellamento.

Ci assicuriamo di aver chiuso l’acqua centrale e cominciamo. Con piccone e martello puntelliamo tutto il bordo interno della vasca, quella parte che è attaccata alle piastrelle o al muro. Questa fase è delicata, dobbiamo prestare molta attenzione a non farci male e a non mandare in pezzi la vasca da bagno.

Dopo aver picconato e così indebolito la vasca, procediamo con la rimozione tentando di staccarla dal muro. Ci vorrà un po’ di tempo per concludere questa operazione e probabilmente ci toccherà passare più volte sullo stesso punto.

3) La scelta dei materiali: il piatto doccia e il box doccia

Passiamo alla parte più creativa, la scelta dei materiali. Deghishop propone un’ampia gamma e scelta sia per quanto riguarda i piatti doccia, che per i box doccia.

In questa fase è importante sapere la misura precisa del piatto doccia. Lo sceglieremo uguale o poco più grande delle dimensioni della vasca. Sulle misure del piatto doccia, infine, definisco le misure del box, e scelgo la soluzione migliore.

Le soluzioni proposte da Deghishop per il tuo nuovo angolo relax sono:

4) Eventuale modifica dell’impianto idrico

Questa è una scelta che va fatta a monte con un esperto, prima ancora di iniziare i lavori di smantellamento. Modificare l’impianto idrico è una buona scelta per un semplice motivo: il pavimento va comunque smantellato per sostituire la vasca.

Modificare l’impianto idrico ti concede la possibilità di scegliere un pannello doccia o una colonna doccia. Se si decide di lasciare il vecchio impianto idrico, l’unica soluzione è quella di collegare tramite flessibile una colonna doccia standard o un saliscendi.

5) Installazione del piatto doccia e del box

Per l’installazione del piatto doccia ti rimando all’articolo dedicato all’argomento. In quella sede abbiamo approfondito proprio questo aspetto, ti consiglio di darci un’occhiata. Nell’articolo ti ho indicato 7 passaggi per una corretta installazione del piatto doccia.

Una volta installato il piatto doccia, si passa finalmente al box. Questa è una fase delicata. Assicuriamoci di non essere soli perché sicuramente avremo bisogno di una mano per lo spostamento dei materiali stessi. Un argomento come questo ha bisogno di un post ad hoc. In ogni caso i box doccia Deghi vengono forniti di una guida per l’installazione dettagliata.

Come hai potuto constatare tu stesso, il procedimento non è semplicissimo, ma non impossibile.

Il consiglio spassionato è sempre quello di procedere insieme a un addetto ai lavori. Solo lui, infatti, saprà risolvere eventuali problemi legati al procedimento stesso.

Per oggi è tutto. Inizia da qui a modernizzare i tuoi spazi. Moltissime offerte ti aspettano!

Scopri tutti i prodotti utili per rimodernare il tuo bagno. Deghishop ti aspetta!

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia una risposta

Privacy Policy