INTERNI

La rubinetteria per una cucina impeccabile

19 aprile 2016
Rubinetteria Cucina

Una delle stanze più importanti della casa è senza dubbio la cucina. È il luogo dove siamo soliti consumare i pasti e che, grazie alle moderne soluzioni di living, è in grado di offrire sempre di più, ma come tenere in perfetto ordine lavello e rubinetteria della cucina?

Non ci facciamo quasi mai caso, eppure li utilizziamo tutti i giorni, si tratta degli elementi più sfruttati in assoluto e dei quali bisogna servirsi quotidianamente.

La rubinetteria del lavello occupa un ruolo fondamentale: l’acqua utilizzata per cucinare, ma anche per lavare cibi come frutta e verdura arriva proprio da lì e questo rende la rubinetteria della cucina un elemento di utilizzo frequente.
Inoltre, il lavello da cucina e la sua rubinetteria sono necessari per lavare le stoviglie utilizzate nella preparazione, oppure per pulire le mani durante la preparazione del pasto.

Anche per questo pensare a un lavoro periodico di manutenzione e sostituzione (quando serve) è di sicuro un’idea intelligente.

Se ci pensi, l’elemento che subisce le maggiori sollecitazioni è proprio il rubinetto: analizza per un’istante quante volte nell’arco di una giornata apri e chiudi l’acqua in cucina?

E nel caso di un rubinetto girevole e orientabile, pensa a quante volte in una sola giornata cambi la sua posizione. Ecco, moltiplica queste azioni quotidiane per il suo periodo di vita e capirai come mai una sostituzione diventi indispensabile dopo qualche anno di utilizzo.

miscelatore da cucinaIn pratica, si matura l’idea di sostituire il vecchio rubinetto quando questo smette di fare il suo lavoro. Può accadere che lo stesso problema continui a ripresentarsi dopo diverse riparazioni (come accade con quelle perdite recidive) oppure avere la sfortuna di un danno irreparabile (la rottura di un componente che non si può sostituire).

In altri casi invece è un’esigenza pratica che spinge a cercare soluzioni più funzionali. Infatti in molti casi il primo rubinetto – quello scelto al momento dell’acquisto della nuova cucina – potrebbe rivelarsi una scelta errata. Si giunge però a questa conclusione solo grazie all’esperienza diretta e così, dopo qualche mese si capisce che è meglio optare per un rubinetto con altre caratteristiche – tecniche, dimensioni, forma ecc.

Qualunque sia la motivazione iniziale, quando arriva il momento di scegliere sorgono diversi dubbi sul modello e sulle sue caratteristiche. Come orientarsi?

Scegliere la rubinetteria giusta

Di norma i miscelatori da cucina sono dotati di una canna unica che serve per erogare l’acqua, ma diverse caratteristiche possono migliorare la tua esperienza d’uso al fine di rendere più facile e piacevole qualsiasi operazione di pulizia.

La rubinetteria da cucina può presentare diverse specifiche, tra cui:

  • Canna girevole
  • Design rotondo, quadrato o piatto
  • Leva monocomando o rubinetti separati
  • Cromatura
  • Doccetta estraibile

La maggior parte dei modelli di miscelatore per cucina presentano una canna lunga, che può andare da un’altezza media a una superiore a seconda dei gusti, con la capacità di essere girata nel punto in cui si ha bisogno, per far scorrere l’acqua in modo pratico in una delle due vasche senza problemi.

miscelatore lavello molla orientabileUn miscelatore da cucina non è soltanto un oggetto dalla funzionalità indiscussa, ma può anche assumere forme particolari che ne denotano un elemento di design integrato nello stile della cucina.
Oltre alla possibilità di scegliere la sagoma della canna tra rotonda, quadrata o piatta, infatti, anche la presenza di una leva o dei due classici rubinetti ne modificano l’estetica ma, come per i lavelli da cucina, ne esistono varianti con la stessa trama del lavabo e del top.

I più gettonati di sempre restano comunque i miscelatori in acciaio, e per un effetto ancora più brillante non si può non optare per la finezza di una speciale cromatura.
A fare la differenza nei miscelatori è anche la presenza della doccia estraibile, comoda per raggiungere in modo facile qualsiasi punto del lavabo in cui serve l’acqua, per risciacquare al meglio e senza fatica pentole e stoviglie di vario tipo, evitando il problema dell’ingombro sotto la canna del miscelatore, e che potrebbe tornarti utile anche nella pulizia della lavastoviglie.

Rubinetteria da cucina prezzi

I prezzi della rubinetteria da cucina partono da poche decine di Euro per arrivare a 200 Euro con i modelli più sofisticati. Il produttore, il modello, i materiali e le tecnologie utilizzate sono le variabili che determinano il prezzo finale.

Vuoi farti un’idea sui modelli disponibili?
Consulta il nostro catalogo online senza muoverti da casa e valuta la soluzione più adatta alle tue esigenze. Scopri i modelli di rubinetteria da cucina in pronta consegna nella sezione dedicata, potrai dare un nuovo stile alla cucina e rinnovare l’ambiente con una spesa minima.

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia una risposta

Privacy Policy